Recensione del film Intacto

Una storia enigmatica raccontata in modo intelligente dall’esordiente regista. Si intrecciano destino e leggi del fato con fortuna e poteri soprannaturali. Tutti i personaggi del film sanno che senza la fortuna non può esistere una vita. Sapendo questo puntano tutto sulla loro vita in un gioco nel quale solo uno po’ sopravvivere. Personaggi particolari, ognuno con una storia incredibile alle spalle e con talenti tra i più vari che si possano pensare. Gli attori danno il loro meglio per seguire i dettami molto complessi del regista e riescono a tirare fuori il meglio dalle idea di questa strana, ma ben riuscita, sceneggiatura. Seduti sulla vostra poltrona al cinema sarete in grado di godere fino in fondo di un prodotto fruibile al 100% per tutta la sua durata ed uscirete dalla sala di proiezione soddisfatti di quello che avrete visto.

Riassunto

Tomas è un ladro di piccolo calibro che esce senza danni da un incredibile disastro aereo. Federico invece ha come dote quella di poter rubare la fortuna agli altri semplicemente toccandoli con la mano. Sam è invece un ebreo sopravvissuto agli anni della guerra in Europa è gestore di un casinò e non si tira indietro quando qualcuno dice di essere più fortunato di lui sfidandolo alla roulette russa. Sara è un altro personaggio di questo film, una poliziotta che è sopravvissuta ad un incidente in auto nel quale però la sua famiglia ha perso la vita. Il fato li vede incontrarsi e scontrarsi in una partita che ne farà uscire “intatto” solamente uno.

Conclusioni

Il film è stato presentato in molti festival ed è anche riuscito a vincere due Goya. Il regista è il talentuoso ed esordiente Juan-Carlos Fresnadillo che riesce a dirigere un film più che interessante per molti aspetti. Un film fantastico ed allo stesso tempo un poliziesco, una pellicola che si fa guardare e che può interessare lo spettatore, anche il meno attento. Il cast è sicuramente molto azzeccato così come le differenti scelte registiche che caratterizzano questo film. Il cinema spagnolo, se ancora ce ne dovesse essere bisogno, si dimostra tra i migliori in Europa e forse addirittura al mondo. Sono infatti moltissimi i registi di spicco che stanno salendo agli onori della cronaca negli ultimi anni.